Bernd Zangerl invita tutti a rispettare alcune regole di comportamente per evitare la chiusura della foresta magica per i boulderisti a Ausserferrera.

Arriva in redazione un appello che purtroppo conosciamo sin troppo bene: la minacciata chiusura di una falesia o un’area boulder da parte del proprietario del terreno. Causa, come quasi sempre: il comportamento dei climber. Parcheggi poco rispettosi, campeggi selvaggi, immondizia lasciata qua e là… la lista è lunga.

Questa volta l’appello arriva dal forte boulderista Bernd Zangerl, che lancia un segnale d’alarme per il Magic Wood, la foresta magica per i boulderisti in terra elvetica. Anche qui sembra che il vaso sia quasi pieno. Ma come leggerete nel suo testo, il verdetto finale non è ancora arrivato, manca (per fortuna) l’ultima goccia. Per favore, facciamo di tutto per garantire che questo non succeda.

Bouldering a Magic Wood – Avers Valley

A causa dei molti visitatori l’anno scorso, abbiamo avuto dei “guai” con gli abitanti di Ausserferrera. Troppa gente parcheggiava nella strada e campeggiava in modo “selvaggio”, pur sapendo che ciò è proibito in Svizzera. Sembrava che il Magic Wood dovesse essere chiuso per il boulder.

Dopo alcune discussioni con i locali abbiamo trovato una “soluzione”. Il paese ha costruito una zona per il campeggio (con gabinetti e posto per fare fuoco) e realizzato un grande parcheggio, appena prima della zona boulder. Adesso il punto è che dobbiamo usarli al meglio, e tutti!

Quindi queste sono le regole:
Nessun parcheggio nelle strade.
Tutte le macchine devono essere parcheggiate prima del campeggio
Nessun campeggio selvaggio: usate il campeggio messo a disposizione.
Siete pregati di usare i gabinetti prima di andare a fare boulder… per tenere il bosco pulito
Tutte le info saranno disponibile nella bacheca del campeggio.

Tenete conto che questa è solo una prova. I locali di Ausserferrera decideranno quest’autunno (con unavotazione) se tolerare il boulder (e i boulderisti) anche in futuro.

Se tutti rispetteranno queste regole e non ci mettiamo nei guai quest’estate, abbiamo delle buone possibilità che questo grandioso posto non venga chiuso in futuro. Grazie.

Bernd Zangerl

Bernd Zangerl questa volta non a Magic Wood ma a Cresciano, altro posto magico svizzero. Qui effettua la prima ripetizione di Dreamtime 8c.
Foto Beat Kammerlander

Arch. news Zangerl

Click Here: Newcastle United Shop

NewSimulationShoes News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *